News di musica
 
 
News di musica Classica su www.concertoggi.it

 

Clicca sulle immagini qui sotto per stampare o
per inviare questa pagina ad un amico

Stampa programma Segnala pagina ad un amico

 
LE MUSICHE DEGLI STRAUSS AL PRIMO CONCERTO DELL'ANNO DEGLI AMICI DELLA MUSICA

 

Il primo appuntamento musicale di ogni anno è senz'altro quello con le musiche degli Strauss eseguite durante il famoso Concerto di Capodanno di Vienna e trasmesso dalle emittenti di almeno quaranta paesi, con un pubblico stimato in un miliardo di spettatori in ogni parte del mondo.

Sulla scia dell'entusiasmo del concerto viennese, gli Amici della Musica “Arcangelo Speranza” hanno voluto dedicare il loro primo concerto del 2007 proprio alle musiche della famiglia Strauss: di scena, il prossimo 9 gennaio al Teatro Orfeo di Taranto, sarà l’Orchestra Filarmonica di Stato Rumena “Paul Konstantinescu” di Ploiesti diretta da Vittorio Bresciani che eseguirà le più famose marce, polke e valzer degli Strauss. Nella prima parte del concerto, inoltre, l’Orchestra eseguirà di Grieg la celeberrima Suite n. 1 Op. 46 “Peer Gynt” e di Addinsel il meraviglioso Concerto di Varsavia composto nel 1941 quale colonna sonora del film Dangerous Moonlight (1941) e che vedrà il direttore Vittorio Bresciani (vincitore nel 1983 del Concorso Nazionale “A. Speranza” di Taranto) anche in veste di pianista. Il concerto rientra nel cartellone della 63ma Stagione Concertistica organizzata dagli Amici della Musica “Arcangelo Speranza” sotto l’egida del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con il contributo di Regione Puglia, della Provincia e del Comune di Taranto.

I biglietti sono in vendita presso la sede degli AMICI DELLA MUSICA “ARCANGELO SPERANZA” in via Toscana n. 24/d - tel. 099.7303972, presso il BOX-OFFICE di via Anfiteatro n. 228/b - tel. 099.4540763 e presso BASILE STRUMENTI MUSICALI in via Matteotti n. 14 - tel. 099.4526853. Il costo per Platea e Prima galleria € 20 (ridotto “lightConcert” € 15), per la Seconda e Terza galleria € 14 (ridotto “lightConcert” € 8).

Ulteriori info sul sito www.amicidellamusicataranto.it .

L’Orchestra Filarmonica di Stato Rumena “Paul Konstantinescu” di Ploiesti è fondata nel 1952, sotto la guida di R. Eliodor e del direttore C. Debie, durante un concerto nella celebre Sala "Rodina". Nel 1955 l'orchestra passo sotto l'amministrazione del Ministero rumeno della Cultura, diventando un'istituzione stabile dello Stato. Nello stesso anno un giovane talento, diplomato all'Accademia di Bucarest, I. Baciu, prese nelle sue mani la direzione della Filarmonica per ben otto anni. Furono gli anni più effervescenti che fecero divenire Ploiesti un centro musicale tra i più importanti in Romania. Dopo la partenza di Baciu, una serie di bravi direttori furono chiamati a dirigere l'Orchestra di Ploiesti, come Petrescu, Pricope, Dumbraveanu, Sumschi, Andreescu, Brancusi, Popescu, Elenescu, Ferraris, Balan e molti di loro sono diventati i direttori principali delle più importanti Istituzioni Musicali rumene o si sono trasferiti all'estero dove svolgono una ricca attività musicale. Tra i direttori ospiti ed i solisti che hanno collaborato in questo periodo con la Filarmonica di Ploiesti possiamo nominare Bobescu, Conta, Cristescu, Georgescu, Simon, Mandeal, Balan, Berglund (Finlandia), Czajkovski (Polonia), Davies (Stati Uniti), de Masi e Ciccolini (Italia), Woss (Austria), Sagrostane (Germania), Voicu, Ruha, Gheorghiu, Grigore, Ciulei, Dussaut, Hass, Kerer, Yamane, Giltis e molti altri ancora.

Da 1971, anno della sua prima tournée in Germania, la Filarmonica di Ploiesti è stata ospite delle più prestigiose sale da concerto in Germania, Olanda, Lussemburgo, Italia, Belgio, Spagna, Grecia, Francia, ecc. L'attività della Filarmonica fuori sede si concretizza in registrazioni radio, apparizioni sulle reti nazionali televisive, registrazioni per la casa discografica rumena "Electrecord", collaborazioni con case discografiche estere. La stagione concertistica di Ploiesti inizia alla fine di settembre e finisce alla fine di giugno. Durante la stagione concertistica ogni giovedì c’è il concerto dell'Orchestra nell'Auditorium di Ploiesti e ogni martedì e lunedì si tengono dei concerti cameristici.

Vittorio Bresciani, pianista e direttore, è allievo di Vincenzo Vitale, Nikita Magaloff e Andrej Jasinsky, di Donato Renzetti per la Direzione d'Orchestra e, per la Composizione, di Gino Marinuzzi jr., Bresciani è oggi riconosciuto come uno dei migliori specialisti lisztiani delle ultime generazioni.

Affermatosi come pianista con il Primo premio al Concorso Nazionale “A. Speranza” di Taranto nel 1983 e, sulla scena internazionale, nel 1986 con il secondo premio al Concorso Internazionale Franz Liszt di Parma, nell'anno delle celebrazioni lisztiane, Bresciani si è da allora esibito per le più importanti istituzioni concertistiche e festival in Italia (Teatro alla Scala di Milano, Teatro Bellini di Catania, Teatro Lirico di Cagliari, IUC di Roma ecc.), in tutta Europa, negli Stati Uniti e Canada, in Cina e in vari teatri nazionali dell'America Latina. Con il pianista Francesco Nicolosi ha costituito nel 1998 il Franz Liszt Piano Duo, allo scopo di divulgare l'opera sinfonica di Liszt nelle versioni autografe per due pianoforti, in particolare le monumentali sinfonie “Faust” e “Dante”. I due interpreti si sono in questi anni esibiti con enorme successo per le maggiori istituzioni italiane e vari festival in Germania, Stati Uniti e Argentina. Negli ultimi anni Bresciani ha affiancato con crescente intensità l’attività direttoriale a quella pianistica, collaborando spesso nella doppia veste di solista e direttore con numerose orchestre italiane (tra cui l’Orchestra Filarmonica di Verona, l’Orchestra Scarlatti di Napoli, l’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza ecc.) e con varie tra le più prestigiose compagini dell’Est europeo (Moscow Symphony Orchestra, Kiev National Symphony Orchestra, Timisoara Philharmonic Orchestra, Skopje Philharmonic Orchestra, ecc.), in programmi prevalentemente basati sul repertorio orchestrale romantico di Liszt, Wagner, Cajkowskij ecc.

Tra i suoi più recenti successi, vi è lo spettacolo multimediale sulla Divina Commedia con proiezioni, durante l'esecuzione della “Dante-Symphonie” di Liszt, di immagini elaborate dal Doré abbinate alla recitazione di brani danteschi. Lo spettacolo ha debuttato nella stagione 2002/2003 come coproduzione del Ravenna Festival, l’Arena di Verona e del Teatro dell’Opera di Roma ed è stato successivamente replicato in vari tra i più importanti teatri e festival internazionali italiani e all’estero (Settimane Musicali Gustav Mahler di Dobbiaco, Settembre Musica 2004 di Torino, Kunstfest di Weimar in Germania, ecc.).

La sua discografia comprende la “Faust-Symphonie” di Liszt nella versione per due pianoforti per Nuova Era, e per l’etichetta Dynamic tre monografie lisztiane. Gli impegni della stagione 2006/2007 includono l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, il Teatro San Carlo di Napoli, il Liszt Festival di Budapest, la Sala grande del Conservatorio di Mosca.

 
       
Copyright © 2002 - 2006 Concertoggi.it - Tutti i diritti riservati - info@concertoggi.it - redazione@concertoggi.it l Web Master

Giovani musicisti l Grandi Musicisti l Editoria l Opera l Programmi d'esame l Corsi
Scuole di Musica l News di musica classica l Festival e Rassegne l Musicoterapia
Cerca nel sito l Mappa del sito