VERSIONE PER LA STAMPA SU CONCERTOGGI.IT
www.concertoggi.it, il sito di musica classica
News inserita il 18/10/2007 18:13:10
 
Perugia incontra…Vienna
 
Sabato 20 ottobre alle 21 ospite Wolfgang Schulz, primo flauto dei Wiener Philharmoniker

“Perugia incontra…Vienna”: Sinfonia d’Autunno alla Sala dei Notari con i “Solisti”

In occasione del concerto promossa una raccolta fondi per il restauro delle tele della chiesa di S.Ercolano

Secondo appuntamento, sabato 20 ottobre alle 21 alla Sala dei Notari di Palazzo dei Priori, con “Perugia incontra… Vienna”, la rassegna concertistica che vede l’orchestra d’archi de “i Solisti di Perugia” esibirsi ‘in casa’ insieme a grandi nomi internazionali della musica classica. Vienna, con la sua Wiener Philharmoniker, l’orchestra che ogni anno entra nelle case degli italiani con il grande concerto di Capodanno trasmesso in mondovisione, è la protagonista della prima edizione della kermesse, promossa in collaborazione con l’associazione culturale Atheneum e con il comune di Perugia.
E sarà Wolfgang Schulz, primo flauto dei Wiener, il grande ospite del concerto di sabato, rigorosamente ad ingresso gratuito: in programma musiche di Britten (Simple Symphony), C.P.E.Bach (Concerto in Sol Maggiore per flauto e archi) e J.S. Bach (Suite n. 2 in Si Minore per flauto, archi e basso continuo). La serata di sabato avrà inoltre uno scopo benefico: in occasione del concerto, infatti, il Lions Club “Augusta Perusia” promuoverà una raccolta fondi per completare il restauro (già avviato) delle preziose tele della chiesa di Sant’Ercolano.

“Questo concerto – ha sottolineato Marco Vinicio Guasticchi, assessore comunale al Bilancio e presidente onorario dell’associazione Atheneum – è la seconda tappa di un progetto importante, che ha come obiettivo gemellare la città di Perugia con le capitali mondiali della musica, ospitando ogni anno i migliori musicisti delle più importanti orchestre internazionali”. È così che “la nostra città sta diventando sempre di più un punto di riferimento per la cultura e la musica – gli ha fatto eco Andrea Cernicchi, assessore municipale alla Cultura – e questo anche grazie alla crescente sinergia tra pubblico e privato nella produzione di eventi culturali. Un plauso particolare va poi a “i Solisti di Perugia”, senza dubbio il nostro gruppo di punta: ogni volta che proponiamo un loro concerto sappiamo di andare incontro al tutto esaurito. Anche per questo, ad esempio, la stagione di eventi estivi è cominciata con una loro esibizione: volevamo partire con il piede giusto”.

Da parte loro, “i Solisti” ringraziano “sia per l’appoggio che, soprattutto, per la grande sensibilità dimostrata dagli interlocutori istituzionali – spiega Maria Cecilia Berioli, vicepresidente e violoncellista dell’orchestra – perché è stato possibile costruire un piano condiviso di lavoro, che ci permette di portare avanti progetti sempre più ambiziosi. Il pubblico, da parte sua, risponde sempre numeroso e con interesse e competenza crescente”. Per quanto riguarda il progetto “Perugia incontra…”, infine, “stiamo già a buon punto per l’organizzazione dell’edizione 2008, con Berlino e New York che si sono letteralmente offerte per venire a suonare da noi. Un segno ulteriore, questo, di quanto ormai Perugia e la nostra orchestra siano riconosciute a livello internazionale”.